Menu

UN CORSO PER PROGETTARE NUOVI SCENARI DI LUCE

14 giugno 2017 - Altro

Lunedì 19 giugno 2017  e martedì 20 giugno 2017 a Milano si terrà il corso che è organizzato dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano in collaborazione con il Collegio degli Ingegneri e Architetti di Milano. COORDINATORE E RELATORE Isabella Tiziana Steffan: Architetto, Ergonomo Europeo Certificato, Esperto in Ergonomia e Design for All. RELATORI: Paolo De Lucchi, Architetto, light designer e Gregorio Feigusch, Ingegnere, Ergonomo Europeo Certificato.

Questo è il quarto incontro del CICLO LUCE che approfondisce le tematiche anticipate nei primi tre eventi ma può essere anche un corso base per chi vuole approfondire l’argomento. La luce è la quarta dimensione dell’architettura. Essa definisce gli ambienti, sa creare nuove atmosfere, conferisce benessere psico-fisico e sa trasmettere piacevoli emozioni. Con la luce è possibile valorizzare architetture o singole parti, ridimensionare ambienti, orientare l’utente nei percorsi, aumentare la percezione di benessere e sicurezza.

OBIETTIVO: Il corso è rivolto a professionisti architetti, ingegneri, paesaggisti, arredatori, interior e light designer, designer e creativi e si propone di fornire le nozioni introduttive della progettazione con la luce, offrendo esempi applicativi in diversi contesti architettonici e modalità progettuali per saperla valorizzare. Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di: · Comprendere le basi per una corretta progettazione illuminotecnica · Conoscere la luce, le sue caratteristiche fisiche e tecniche e saperla utilizzare e valorizzare attraverso la progettazione dei diversi ambiti di intervento. Il corso prevede un test di valutazione finale.

9sf8i-san-7356

PROGRAMMA DEL CORSO

PRIMO GIORNO Lunedì 19 giugno

LA PERCEZIONE VISIVA E ATTIVITÀ UMANE. Introduzione al corso e cenni di ergonomia (Isabella T.Steffan). Ergonomia della visione: i meccanismi della visione e le basi della fotometria (Gregorio Feigusch).

 LA LUCE (Paolo De Lucchi): La Luce e le sue caratteristiche fisiche, le diverse tipologie di sorgenti luminose dagli anni 80/90. La luce incontra i materiali: effetti e difetti.  Led: le sorgenti luminose del futuro.

 LA LUCE NELL’UNIVERSO RESIDENZIALE (Paolo De Lucchi) La progettazione degli ambienti per aree. La luce d’ambiente e luce d’atmosfera. La luce per il benessere e luce per lavorare. Luce applicata.

880-130414_17_42_08

SECONDO GIORNO Martedì 20 giugno

LA LUCE NEL MONDO ALBERGHIERO E NELLA RISTORAZIONE (Paolo De Lucchi) La progettazione della luce secondo la destinazione d’uso. La luce come elemento di riconoscibilità. La luce per il benessere del cliente e la luce per lavorare. Le lampade di design nel “settore contract”. Luce applicata. Normative vigenti.

LA LUCE NEGLI UFFICI / TERZIARIO (Paolo De Lucchi) La progettazione della luce secondo la destinazione d’uso. La luce per lavorare. Le lampade di design nel “settore ufficio”. Luce applicata. Normative vigenti.

LA LUCE NEGLI ESTERNI (Paolo De Lucchi) Illuminare i monumenti e gli edifici. Le aree di intervento progettuale della luce. Illuminare il verde. Analisi di progetti realizzati. Normative vigenti.


INVESTIMENTO
(IVA esclusa): Soci CIAM: euro 100,00 –  Standard: euro 120 –

Studenti: (max 10 posti) euro 80.00 –

SEDE DEL CORSO: GRAND HOTEL DORIA,  viale Doria, 22 – Milano

Il Corso è aperto a tutti · Il riconoscimento di 14 CFP al presente evento è stato autorizzato dall’Ordine degli Ingegneri di Milano, che ne ha valutato anticipatamente i contenuti formativi professionali e le modalità di attuazione. · In relazione al numero di iscritti il Collegio si riserva la facoltà di spostare la data dell’evento, previa comunicazione. · È possibile richiedere alla Segreteria di sostituire il nominativo di un iscritto con quello di un altro. · Le iscrizioni si chiuderanno 1 giorno lavorativo prima della data prevista per lo svolgimento dell’evento. · L’eventuale disdetta deve essere comunicata al nostro ufficio per e-mail entro 3 giorni lavorativi antecedenti la data prevista per il corso. Diversamente, la quota versata non verrà rimborsata.

_TEC3325

(IMMAGINI di repertorio a cura della Redazione)

CHIUDI
CLOSE