Menu

VISIONE VINCENTE: SINTONIZZA LA LUCE

15 settembre 2017 - Prodotti
VISIONE VINCENTE: SINTONIZZA LA LUCE

La nuova serie Bridgelux Vesta di componenti per illuminazione LED entrerà sul mercato entro l’estate. Questa nuova famiglia si basa su prodotti definiti a “bianco dinamico”

di Brian Cumpston, vice president of product development BRIDGELUX, adattamento di Ettore Fici, country manager Italia, eastern Europe, Greece.

Il “Tunable white” o “Bianco Dinamico” è oggi un argomento abbastanza trendy nell’industria dell’illuminazione di questi giorni, e per la maggior parte, il suo significato sta diventando sempre più chiaro. Ma entriamo nel merito per definire ciò che in Bridgelux pensiamo quando utilizziamo l’espressione ” Tunable White” e che cosa pensiamo siano i suoi attributi più importanti.

Con l’adozione diffusa dell’illuminazione a LED, i consumatori hanno notato rapidamente che i loro nuovi dispositivi LED e le lampade non si comportano come sono abituati quando vengono dimmerati.

Le sorgenti a LED generalmente rimangono a una temperatura di colore correlata costante (CCT) a tutti i livelli di intensità. Ciò è incoerente con l’illuminazione tradizionale come le fonti incandescenti e alogene che producono una luce più bassa ed una Temperatura colore piu’ bassa, quando dimmerate.

Per molti consumatori, questo particolare comportamento delle sorgenti LED non è un problema e magari viene data loro poca attenzione. Ma per altri l’effetto mancante di una dimmerazione “old fashion” ha creato una lacuna e più specificamente in determinati ambiti. Questa mancanza si e’ avvertita maggiormente negli ambienti residenziale e dedicati all’ospitalita’ come per esempio alberghi e ristoranti. In tali ambiti, spesso si desidera ricreare l’effetto comfort di un ambiente illuminato da candela o da una lampada ad incandescenza e questo ha spinto diversi produttori di LED a creare prodotti che ne imitino il comportamento.

L’effetto caldo dimmerato/Dim to Warm e’ stato raggiunto utilizzando differenti tecnologie con successo e viene spesso ottenuto tramite SMD che emettono diverse CCT. Questo può funzionare bene per downlight grandi, ma le sorgenti di chip on board (COB) o Array sono più indicate per track e spot lights che sono di maggiore uso in ambito interni.

170511-bridgelux-vesta-series-tunable-white-and-dim-to-warm-arraysLa serie Bridgelux Vesta Dim-Warm Array permette la dimmerazione da 3000K a 1800K. Ciò è facilmente realizzato usando un driver a LED standard a singolo canale, che elimina una grande quantità di costi e complessità nel sistema. A differenza di altre soluzioni, le soluzioni Bridgelux hanno valori CRI> 95 e R9 valori> 90, che sono più vicini ai valori incandescenti e la CCT/Temperatura Colore scende senza problemi per tutta la curva di dimmerazione mantenendo quindi l’eredita’ storica ricevuta dalle lampade ad incandescenza.

Grazie a questo comportamento possiamo certamente pensare di poterle utilizzare in quegli ambiti precedentemente citati come il domestico o l’alberghiero in modo da ricreare il comfort richiesto. La gamma Dim to Warm presenta tre modelli da 900, 1300 e 3000 lumen a corrente tipica che mantengono i 3 step SDCM nell’area intorno ad i 3000K.

 

SEMPRE PIU’ TREND

Il secondo tipo di prodotti a bianco dinamico nella famiglia Vesta consente all’utente di operare su una gamma molto più ampia di CCT e di controllo del dimming e del CCT indipendentemente.

Tunable White Array Vesta , Series Tunable White Linear, e Vesta Series Tunable White Circular.

C’è molta attenzione oggi nell’industria su questi tipi di prodotti e, nonostante la ricerca non sia ancora completa, vi è certamente un’ offerta in grado di rispondere ad un potenziale mercato che permetta di avere delle soluzioni piu’ mirate sul posto di lavoro, nelle scuole, aree espositive, gallerie d’arte ed anche in ambiti ospedalieri dove puo’ essere richiesto una gestione della temperatura colore della luce durante le varie fasi del giorno.

Curva tipica della serie Vesta Dim to Warm Array

All’interno di questo tipo di prodotto dal bianco dinamico, una grande variabile è il numero di canali. Avere un numero di canali indipendenti, ognuno con la propria CCT o la lunghezza d’onda monocromatica, consente di gestire sorgenti lungo la blackbody curve con elevata gamut e fedeltà colore.

Tale soluzione pero’ e’ estremamente complessa sia in termini di gestione che di costi per cui e’ necessario trovare il giusto compromesso che permetterà di rispondere non a tutte ma ad un ampio ambito di applicazioni. In questi casi è possibile utilizzare un sistema a due canali, che consente la sintonizzazione lineare tra i due endpoint della sorgente LED. I prodotti Vesta Tunable White si basano su questo approccio, ma comunque progettati con la qualità della luce in mente.

 

OLTRE IL TEMPO

Per i downlight di maggiori dimensioni e per applicazioni lineari offriamo una serie di prodotti basati sulle famiglie Bridgelux SMD e EB di prodotti. Qui, i requisiti ottici sono meno stringenti e c’è maggiore necessità di massimizzare lumen per euro. Le opzioni lineari saranno disponibili a breve, le opzioni circolari a seguire.

Per applicazioni più impegnative, i nostri prodotti COB/Array Vesta Tunable White sono una grande scelta. In questo caso, abbiamo scelto una tecnologia emergente, la chip package (CSP). L’utilizzo di CSP ci permette di massimizzare la densità di lumen, avere un uniformità angolare di colore ed un uniformità spaziale dei colori. Miscelando la luce da due differenti emettitori CCT a livello di origine, l’onere di utilizzare ottiche costose e inefficienti è ridotto. Queste matrici sono la scelta perfetta per le luci con fascio stretto e per ambiti lineari. I Bridgelux Vesta Series Tunable White Arrays producono una luce di alta qualità con un minimo CRI di 90 , una scelta di campo precisa per focalizzarci sulla qualità del colore e consentono la regolazione della CCT da 2700K a 5000K – ideale per applicazioni indoor , uffici ed alberghiero.

Stiamo cominciando a vedere un uso sempre più diffuso dell’illuminazione a bianco dinamico/tunable white – un altro vantaggio della tecnologia a LED a stato solido che rende l’illuminazione più personale e confortevole.

Questo campo certamente crescerà rapidamente nei prossimi anni.

Bridgelux negli anni ha dimostrato di essere molto attenta alla qualità dei prodotti , del colore ed alle richieste che vengono dal mercato, sviluppando prodotti che rispondono alle esigenze di una luce sempre più attenta e confortevole.

Image already added

Condividete sui social network:
Facebook
LinkedIn
CHIUDI
CLOSE