Menu

GINEVRA ACCELERA SULL’AUTO DEL FUTURO

12 marzo 2018 - Comunicazione visiva, Design
GINEVRA ACCELERA SULL’AUTO DEL FUTURO

Guida autonoma, propulsione elettrica, connessione: sono le parole d’ordine del Salone dell’automobile in corso a Ginevra. Un appuntamento che è anche un grande spettacolo

di Andrea Benedet

Il mondo dell’automobile è cambiato, da quel remoto 1905 in cui Ginevra ospitava la prima edizione del suo Salone. Quella vecchia “sala piena di automobili e affollata di gente che guarda e parla di motori”, come la descrivano i cronisti dell’epoca, è ancora lì al suo posto; ma un visitatore dell’epoca che fosse teletrasportato ai giorni nostri vagherebbe confuso e stupito tra le luci futuribili del Motor Show edizione 2018. Sono considerazioni che, a ben guardare, potrebbero valere anche per un visitatore di un paio di decenni fa. La rivoluzione tecnologica non ha risparmiato l’automotive, che negli ultimi anni ha subito una repentina accelerata le cui parole chiave sono digitalizzazione, guida autonoma, integrazione crescente con le nuove tecnologie di comunicazione. E soprattutto una formula: propulsione elettrica. Perché se un costruttore mette in mostra una concept car al Salone, quale ne sia la tipologia o il segmento, c’è da aspettarsi che sia un modello a emissioni zero.

CAROSELLO DI LUCI E COLORI
Sono processi che a Ginevra si presentavano in grande stile, con i produttori che dai loro stand fanno a gara per catturare l’interesse di visitatori e giornalisti. In un simile carosello esperienziale l’attenzione diventa per definizione volatile, contesa com’è tra luci, suoni e colori. Ma fra livree variopinte e design futuribili è un piacere vedere spiccare qua e là e il lavoro italiano – anche se spesso il “made in Italy” è un’etichetta nominale, essendo la produzione ormai globalizzata. Due esempi parlano per tutti: il gigantesco stand allestito da Fiat/FCA, monopolizzato dai nuovi modelli Jeep, le cui vendite sono impennate del 40% nell’ultimo anno. E lo sfarzoso allestimento di Pirelli, animato da evocativi filmati visualizzati su pareti e tappeti di led, per scandire gli eventi con uno sfondo di spettacolari esperienze cromatiche.

 

 

 

CHIUDI
CLOSE