Menu

ARTE E LUCE: L’IDENTITÀ NELL’ARCHITETTURA

10 Dicembre 2018 - Arte e cultura
ARTE E LUCE: L’IDENTITÀ NELL’ARCHITETTURA

ARTISSIMA, prima Fiera d’Arte Contemporanea in Italia, a Torino, dall’1 al 4 novembre 2018,  si è confermata protagonista con Arte, Luce e Architettura quale trampolino di lancio per artisti emergenti e attraverso gallerie internazionali.

Articolo a cura di Arch.Chiara Corzetto Conflan e Arch.Chiara Norzi

Sul tema di ARTISSIMA 2018,Time is on our side – Il tempo è dalla nostra parte, la manifestazione si è sviluppata lungo un’immaginaria linea del tempo, un flusso dinamico con la duplice valenza di passato eloquente e di futuro aperto all’indagine creativa.

La manifestazione ha festeggiato i 25 anni ed è stata un’ottima edizione, molto ben allestita anche nelle sezioni curate. Le gallerie in mostra per questa edizione sono state 195 provenienti da ben 35 Paesi, di cui quasi il 60% dall’estero.

Queste le sezioni curate presenti in fiera: ‘Present Future’ dedicata a nuovi talenti, ‘Back to the future’, dedicata alla riscoperta dei pionieri dell’arte contemporanea, ‘Disegni’, dedicata proprio alla peculiaità del disegno e la nuova sezione ‘Sound’, dedicata alle indagini sonore contemporanee, accolta per la prima volta alle Ogr.

Quest’anno l’allestimento di circa 29mila metri quadrati è stato realizzato dall’architetto Chiara Corzetto Conflan in collaborazione con l’architetto Chiara Norzi presso l’Oval, sito postolimpico del complesso Lingotto Fiere di Torino.

L’equilibrio complesso tra esigenze allestitive, flussi di pubblico, sezioni speciali e impianto generale, risolto in una progettazione attenta degli spazi, ha dato vita a una configurazione finale ariosa, studiata in modo specifico per favorire l’esposizione di molteplici opere d’arte, in situazioni sempre differenti, per permettere alle gallerie di mostrare al meglio le proprie opere d’arte.

L’allestimento contava oltre 3.400 pannelli in legno. L’utilizzo di questi pannelli lignei di tipo tamburato offre il vantaggio di poter riutilizzare il materiale per varie esposizioni ma, al tempo stesso, di creare scenografie e allestimenti sempre nuovi e adatti alle molteplici esigenze delle gallerie che partecipano alla fiera.

In alcune situazioni gli architetti hanno “giocato” con la geometria degli spazi, in altre con colori e in altri ancora con pannelli di altezza differente accostati in maniera peculiare e armonica.

E’ interessante soffermarsi sul progetto realizzato per l’area dedicata all’Editoria: l’idea alla base del progetto era quella di creare delle quinte “teatrali” di altezze differenti per legare gli  spazi, aprendoli gli uni rispetto agli altri in un unicum, connotato architettonicamente da un allestimento leggero ed elegante in un equilibrio di presenza – assenza, pieno – vuoto, volume – leggerezza, come a simulare libri aperti, tomi e fogli.

In questa Manifestazione – Evento – Fiera, la luce ha giocato un ruolo fondamentale tra l’arte e il progetto archiettonico innovativo evidente in ogni angolo e in ogni area espositiva. ARTISSIMA è stata certamente  la prima Mostra ad utilizzare l’illuminazione degli spazi dedicati alle gallerie e alle sezioni curate mediante faretti a braccio a LED. L’approvvigionamento di tali corpi illuminanti è stato fornito e installato dalla ditta Ordo s.r.l., che ha installato più di 1.700 elementi.

Chiave di volta nell’utilizzo dei fari LED, oltre a consentire un notevole risparmio energetico, è stata la scelta di una precisa temperatura di colore, indicata dagli architetti progettisti che ha creato una luce neutra che ha permesso di dare risalto alle opere esposte senza alterarne i colori e dando ariosità all’intero allestimento.

Un’ulteriore caratteristica su cui è interessante soffermarsi è che questi corpi illuminanti sono stati montati su dei bracci realizzati appositamente con una lunghezza pari a 80 cm e un elemento a forma di ‘C’ per permettere un’installazione veloce e ottimale ovunque fosse necessario e compatibilmente con le pannellature utilizzate.

Per migliorare l’illuminazione del padiglione Oval nell’assetto da fiera, sono anche stati installati dei globi luminosi, forniti, tramite GL Events, dalla ditta Globe Light Service snc; queste sfere luminose in nylon siliconato ospitano, all’interno lampade da 2000W a ioduri metallici, diffusori  di grande potenza a basso consumo in grado di propagare un’ elevatissima quantità di luce in spazi molto ampi, senza abbagliare.

ARTISSIMA è arrivata al gran finale dopo tre giornate affollate di eventi, trattative e pubblico. Come ormai è sempre più evidente, è stata una fiera capace di richiamare a Torino non soltanto il vasto pubblico, ma soprattutto i grandi e medi collezionisti che acquistano molte opere delle gallerie che espongono in fiera.

A conclusione della manifestazione Ilaria Bonacossa ha detto:“Artissima è il più importante appuntamento fieristico nazionale per l’arte contemporanea. Riunisce sotto una unica missione mercato, collezionismo, committenza, educazione e ricerca curatoriale e si riverbera sul territorio come un festival dell’arte contemporanea. Siamo felici e orgogliosi di questa edizione, in cui abbiamo festeggiato i primi 25 anni della kermesse raccontandone il percorso e rendendo omaggio a chi mi ha preceduto, ma anche proiettando lo sguardo verso il futuro.

In questi giorni abbiamo sentito tutta l’energia di una manifestazione che mette l’Italia al centro della ricerca contemporanea e fa di Torino una tappa obbligata del mondo dell’arte.

Gallerie, collezionisti, direttori di musei, curatori e istituzioni da tutto il mondo, ma anche imprese visionarie che investono in cultura, sino al pubblico di curiosi e appassionati: tutti protagonisti di quella particolare modalità di fare fiera che è la caratteristica distintiva di Artissima, in cui ogni proposta, anche la scoperta della città resta speciale.

Quest’anno abbiamo sperimentato con Sound, la nuova sezione esterna che abbiamo voluto alle  OGR; da domani saremo già al lavoro per immaginare il futuro di una manifestazione la cui ambizione è anticipare le trasformazioni del mondo dell’arte e della società contemporanea”.

SCHEDA TECNICA DEI CORPI ILLUMINANTI

 

 

IMMAGINI DI: Alexandro Berto, Chiara Corzetto Conflan, Chiara Norzi

 

 

 

 

 

CHIUDI
CLOSE