Menu

FAMECCANICA: PROGETTARE PER INNOVARE CON LA LUCE

1 Ottobre 2019 - Lighting Project, Architettura
FAMECCANICA:  PROGETTARE PER INNOVARE CON LA LUCE

Fameccanica rappresenta un punto di riferimento del mercato, leader riconosciuto a livello mondiale in materia di innovazione, tecnologia avanzata, qualità e servizi. Nel quadro del rinnovamento globale della progettazione dell’interior design, il ruolo determinate è stato  svolto dal compito affidato alla  Zumtobelgroup

 

FAMECCANICA è un Gruppo che risulta in costante espansione grazie alla continua appassionata ricerca e crescita delle proprie competenze, sia in creazione che in ingegneria e collaudo dei migliori macchinari, al fine di garantire ai propri clienti competitività ognuno nel proprio segmento di mercato. Un continuo progresso che si è materializzato in un susseguirsi di inaugurazioni di nuove sedi in varie parti del mondo, e recentemente in un importante progetto di trasformazione radicale per gli uffici della Direzione Tecnica nella sede centrale, sita a San Giovanni Teatino in provincia di Chieti. L’intervento ha interessato tutto il secondo piano dell’edificio, già avviato dal 1991, con i suoi 4.500 mq di uffici dedicati alla progettazione innovativa.

L’operazione di rinnovamento ha previsto una più articolata distribuzione degli ambienti, in vista di un’ottimizzazione dello spazio, sia sviluppando un nuovo design interno che riprogettando e realizzando ex novo tutti gli impianti.  Fine ultimo è sempre stato quello di incrementare la funzionalità e il comfort degli ambienti di lavoro, anche a livello acustico e illuminotecnico, ponendo pertanto al centro del progetto il benessere delle persone che vi lavorano, la reale virtù di un’azienda leader come Fameccanica; come è stato di fatti dimostrato da vari studi scientifici il benessere personale si traduce in motivazione che si traduce a sua volta in produttività.

INTERIOR DESIGN
Gli spazi interni hanno visto una completa riorganizzazione e ridistribuzione attorno a nuovi fulcri centrali creando interessanti rapporti tra interno ed esterno, tra luce e aria, tra artificio ed elementi naturali: tre patii verdi quasi come dei giardini d’inverno, sono stati “scavati” all’interno dell’edificio, realizzati grazie ad un vero e proprio carotaggio in corrispondenza dei vecchi lucernari. In questo modo, mentre la luce invade naturalmente gli spazi interni, le zone a verde caratterizzano e scandiscono l’ambiente sia visivamente che funzionalmente.

Queste nuove isole verdi dedicate al relax riescono al tempo stesso a mettere in contatto diretto le postazioni di lavoro con gli ambienti naturali esterni, al fine di creare un benessere ambientale generalizzato calibrato sulle esigenze lavorative: i patii infatti, protetti in sommità da sistemi lamellari orientabili, riescono a modulare sia l’incidenza della luce naturale che la circolazione dell’aria per gli ambienti lavorativi circostanti. Sono spazi costituiti prevalentemente da grandi open space per le aree operative, alcuni dei quali organizzati in cluster con modalità di utilizzo sharing, in aggiunta a pochi uffici chiusi dirigenziali nonché locali come Area Client, Virtual Room, Meeting Room di diverse dimensioni, sala Smart Working, Copy Area, e Phone Booth.

Un progetto di valorizzazione che ridefinisce in modo capillare gli spazi aziendali rafforzandone l’identità, dove il ruolo della luce risulta più che mai fondamentale, poiché invade, caratterizza e definisce gli ambienti, ma soprattutto rende possibile il godimento e l’apprezzamento di tutti quei numerosi accorgimenti progettuali per il dichiarato fine ultimo di completo benessere ambientale.

Per tali motivi, accanto alla progettazione dell’interior design, ruolo determinate è stato quindi svolto dal lighting design; compito affidato alla consulenza di Zumtobelgroup, partner ideale per la sua profonda conoscenza della luce e dei suoi effetti benefici sull’uomo, anch’essa guidata dal constante principio di offrire la luce migliore per l’uomo e per l’ambiente in cui si trova, sviluppando soluzioni su misura che regalano da sempre un valore aggiunto.

Tale progettazione ha visto una fase di studio dell’illuminazione tecnica per tutte le aree dedite alle postazioni lavoro, e una fase di studio più suggestiva per le aree informali e di relax.

“Abbiamo sviluppato un progetto in cui le ragioni funzionali si associano a una gestione particolarmente attenta della qualità ambientale”, dice Alessandro Adamo, director DEGW e partner Lombardini22. “Siamo nel cuore di Fameccanica dove l’obiettivo condiviso era quello di creare un ‘laboratorio’ funzionale che seguisse e si integrasse con i processi della fabbrica. Un concept ‘sensoriale’ che parla a tutti i cinque sensi, declinandoli nelle diverse funzioni dello spazio e ottimizzando suono, luce, colori, temperature. Abbiamo quindi creato internamente un team multidisciplinare utilizzando le competenze specifiche altamente specializzate delle nostre business unit con i brand Atmos, L22 Engineering & Sustainability e FUD. Il risultato è una perfetta integrazione di funzionalità, estetica e benessere climatico, all’insegna del comfort delle persone.”

Negli spazi lavorativi linee luminose si inseriscono con eleganza e rispetto dei dettagli architettonici, realizzate con lo Slotlight Infinity, declinato nelle sue varie versioni dimensionali e nelle diverse tipologie di installazione a seconda dei controsoffitti presenti. In particolare per i grandi open space, suddivisi in fasce funzionali ben definite ma interconnesse, è stato realizzato un prodotto custom Slotlight Infinity Technical ad incasso con lunghezza speciale di 90 centimetri per adattarsi alla modularità del controsoffitto a doghe metalliche, e con un potenziamento del flusso luminoso ideale per garantire il raggiungimento degli illuminamenti richiesti da normativa nonostante le dimensioni contenute. Si è venuta così a creare una texture luminosa uniforme a soffitto, costituita da linee di luce tratteggiate e sfalsate con precise interdistanze alternate ai pannelli metallici, che ricopre e contraddistingue tutti gli ambienti aperti, sollecitando diverse prospettive visive. Le varie fasce funzionali delle postazioni lavorative risultano delimitate dai camminamenti caratterizzati solo a soffitto da linee di luce segmentate e oblique, sempre integrate nel controsoffitto, che movimentano e interrompono la regolarità dei tratti. Altre linee luminose Slotlight Infinity, stavolta a plafone e sviluppate in lunghezza fino a 30 metri, circoscrivono e sottolineano con il loro disegno l’ingresso, la Client Area dai suoi profili morbidi e le sale riunioni vetrate, dimostrando la sua completa flessibilità e adattabilità alle esigenze di ogni tipologia ambientale.

La linearità è volutamente interrotta e contrastata negli ambienti più informali, come sale relax, patii e phone booth, attraverso sorgenti luminose puntuali quali faretti ad incasso Panos Infinity, che con delicati contrasti luminosi riescono a creare ambientazioni più familiari e accoglienti.

Zumtobelgroup ha completato la progettazione illuminotecnica studiando anche il sistema di illuminazione di emergenza, segnalando le vie di fuga ed i percorsi di esodo grazie ad apparecchi pittogrammati Puresign, che nonostante il loro caratteristico design raffinato permettono una distanza di riconoscimento fino a 30 metri. Come corpi illuminanti di sicurezza sono stati previsti gli apparecchi già predisposti per l’illuminazione ordinaria, alimentando solo quelli necessari attraverso un soccorritore dedicato per la luce di emergenza.

Un luogo quindi dove la stimolazione sensoriale, la sicurezza e il benessere ambientale risultano sicuramente gli elementi determinanti per il successo internazionale e la continua innovazione di un gruppo leader come Fameccanica.


PROFILO DELL’UNITA’ DEGW

DEGW è diretta da Alessandro Adamo, architetto e Partner di Lombardini22. Dal 1985 è leader nel settore del Workplace con i servizi di Consultancy & Design: consulenza organizzativa
e immobiliare; Space Planning; Interior Design; Workplace Change Management. Grazie ad un approccio basato sulla ricerca e sull’osservazione dei comportamenti organizzativi e di come questi vengono influenzati dall’ambiente fisico, DEGW è in grado di aiutare le aziende a migliorare la propria performance adeguando lo spazio di lavoro alle strategie aziendali e ai bisogni delle persone. Alcuni dei suoi ultimi grandi progetti sono la Microsoft House di Porta Nuova, la nuova sede EY, il nuovo Headquarter di Prysmian Group a Milano e l’Headquarter di Alcatel Lucent a Vimercate.

 

CHIUDI
CLOSE