Menu

“LIVING NATURE” LE QUATTRO STAGIONI IN PIAZZA DUOMO

8 maggio 2018 - Comunicazione visiva, Architettura
“LIVING NATURE” LE QUATTRO STAGIONI IN PIAZZA DUOMO

Nel “salotto” di Milano una spettacolare installazione firmata dallo studio Ratti racconta inaspettate interazioni tra natura e vivere urbano

In un unico ambiente di  500 metri quadri per cinque metri d’altezza, frutto di un lavoro di un anno da parte di venticinque professionisti – non solo architetti, ma anche paesaggisti, botanici, scenografi – si permette, a tutti e con ingresso gratuito, un’immersione microclimatica  in cui  vengono ricreate le quattro stagioni: Inverno, Primavera, Estate e Autunno.

Questa installazione è stata voluta dal Salone del Mobile Milano ed è stata commissionata a Carlo Ratti Associati, ingegnere e architetto con lo studio a Torino e New York e insegna al Massachusetts Insitute of Technology di Boston, dirige  il Seansable City Lab che fa ricerche sull’innovazione alla scala urbana.

LIVING NATURE ha come sottotitolo LA NATURA DELL’ABITARE e si è voluto esplorare come le nuove tecnologie possono permettere interazioni inedite tra natura e vita urbana.

In questa isola in Piazza Duomo a Milano, di fronte al visitatissimo Palazzo Reale sede di Mostre d’arte classica e contemporanee, questa installazione di Carlo Ratti ci dimostra che la tecnologia è un mezzo e non un fine per migliorare la nostra vita di tutti i giorni.

Ma è una novità relativa per Milano. Il capoluogo lombardo non è infatti nuovo a contaminazioni tra natura e architettura e ci piace ricordare il Bosco Verticale di Boeri.

L’installazione temporanea riporta l’attenzione sugli aspetti legati al consumo energetico e al controllo del clima dimostrando che non sprecare energia oggi è possibile.

La copertura dell’ISOLA VERDE è infatti dotata di una membrana selettiva in grado di regolare luce e temperatura, e pannelli fotovoltaici ispirati alla fotosintesi clorofilliana, forniscono l’energia necessaria a controllare i vari microclimi. Il tutto  è funzionante grazie ad accumulatori e pompe di calore che  permettono al sistema di utilizzare il calore generato durante la fase di raffreddamento dell’area invernale per riscaldare l’ambiente estivo.

I quattro spazi interni triangolari ospitano ognuno una serie di piante, dagli alberi agli ortaggi, tipici della stagione:  i visitatori si ritrovano immersi in contesti familiari, in cui sono alloggiati pochi mobili, come  in un giardino di casa propria.

CHIUDI
CLOSE