Menu

SUPERSYSTEM: L’IDENTITA’ DEL DESIGN

14 Aprile 2019 - Lighting Project
SUPERSYSTEM: L’IDENTITA’ DEL DESIGN

La nuova Zumtobel SUPERSYSTEM integral collection, progettata dallo studio austriaco EOOS, è davvero speciale: completa di apparecchi eccezionalmente ingegnerizzati, offre una soluzione di alta qualità per innumerevoli attività di illuminazione architettonica.

In occasione della manifestazione milanese 2019 del SALONE DEL MOBILE e di EUROLUCE, nell’area dei numerosi eventi del FUORISALONE,  ZUMTOBEL, in collaborazione con  ADVANTAGE  AUSTRIA: Pleasure & Treasure, nella prestigiosa location della Sala Reale Stazione Centrale di Milano, ha avuto il piacere di presentare, ad un folto gruppo di professionisti del lighting, HARALD GRUNDL, co-founder EOOS Design di Vienna.

Il noto designer, in questo incontro esclusivo, ha regalato una prestigiosa lecture sulla visione della professione del designer secondo EOOS. L’accento della presentazione è stato posto sul rigoroso progetto  della famiglia SUPERSYSTEM integral su cui Harald si è soffermato a lungo in una piacevole presentazione con ricche immagini.**( nota)

ECCO LA PRESENTAZIONE DELLA FAMIGLIA SUPERSYSTEM INTEGRAL

I prodotti SUPERSYSTEM identificano due termini ( Super e System)  che riassumono idealmente lo status esclusivo di questa acclamata famiglia di prodotti, un portafoglio di straordinarie soluzioni di illuminazione. La progettazione delle luci negli spazi architettonici interni è spesso un’attività complessa. Proviamo a pensare, ad esempio, alla varietà di soluzioni di illuminazione di una sala museale, un negozio o un ufficio.

Le sfide complesse richiedono soluzioni a tutto tondo, ecco perché la SUPERSYSTEM integral collection raccoglie la più ampia scelta di apparecchi per l’illuminazione architettonica.

La gamma offre illuminazione d’accento regolabile con faretti o sistemi cardanici, downlight orizzontali, illuminazione verticale e omogenea di pareti ed una confortevole illuminazione indiretta.

Le innumerevoli combinazioni possibili non compromettono minimamente la qualità del risultato. Ciascuna versione è stata realizzata con ogni cura per soddisfare esigenze di applicazioni specifiche.

Pensiamo ad esempio alla intelligente funzionalità dell’esclusivo sistema cardanico sincronizzato. Il design semplice e intelligente riesce a coniugare abilmente downlight orientabili con la topologia lineare degli apparecchi SUPERSYSTEM Integral. Fate un passo indietro e apprezzate le stesse caratteristiche nell’illuminazione omogenea dei piani verticali, garantita dai riflettori Litecarve integrati.

Mentre la disposizione delle luci può essere adattata all’applicazione, un aspetto rimane invariato: l’elevato livello del comfort visivo. Le luminanze ridotte, la quasi totale assenza di spill light, lo straordinario controllo dell’abbagliamento (UGR<0) e l’uso di riflettori con sorgente luminosa arretrata rendono questa unica soluzione adatta ai più severi Seite 2 / 6 standard richiesti da allestimenti artistici e culturali, punti vendita e uffici.

Un tempo la differenza di requisiti dava vita a prodotti diversi. Oggi non è più così.

«Il progetto nasce dall’idea poetica di una miniaturizzazione assoluta delle testate dei faretti, fusi in una struttura lineare ininterrotta. Quando il sistema è incassato o inserito in un canale, la luce fuoriesce da una sottile fessura come per magia. C’è anche la possibilità di riadattare binari già installati. Questa soluzione di design sostenibile dà un importante contributo al miglioramento di efficienza e tutela delle risorse.» ci ha detto Harald Gründl, EOOS.

Come suggerisce lo stesso nome, la SUPERSYSTEM integral collection incorpora tutte le opzioni in un design unico minimalista.

Tuttavia, anche in questo caso si pone il problema della versatilità. Perché i progettisti illuminotecnici dovrebbero essere i soli a trarne benefici? A seconda dell’applicazione specifica, anche gli architetti possono scegliere la versione più adatta all’interno da illuminare e soddisfare il gusto di ogni cliente.

La gamma di apparecchi è stata sviluppata con l’intento di integrare perfettamente e con armonia ogni singolo modulo luminoso in una struttura lineare continua. La luce viene emessa magicamente da una fessura filiforme, una guida incassata o un binario.

La serie SUPERSYSTEM INTEGRAL rende possibile adattare impianti su binario esistenti, migliorando l’efficienza, riducendo i consumi e dando un sostanziale contributo affinché tutto l’allestimento risulti essere una soluzione sostenibile ed esteticamente ricercata.

L’elemento di design consolidato e punto forte del sistema, è il canale trifase lineare che può essere incassato nel soffitto, montato a filo o sospeso, per creare sistemi continui e senza interruzioni.

Tutti i diversi elementi di illuminazione si integrano totalmente nel profilo del canale con performance illuminotecniche incredibili che non lasciano tuttavia percepire la presenza della sorgente luminosa. Altre volte, invece, occorrono soluzioni che si rivelino alla vista. Ecco perché è disponibile anche l’elegante binario trifase per montaggio a plafone o sospeso, ideale per progetti di ristrutturazione.

La miniaturizzazione coerente e i materiali di alta qualità, quali alluminio pressofuso e materiali plastici di qualità, si fondono per creare un raffinato spazio architettonico in grado di arredare ambienti di nuova progettazione o restaurati. Tutto ad un tratto, il tempo degli “ingombranti” faretti su binario, così come lo conosciamo, sembra aver raggiunto il termine.

Se quanto descritto fino ad ora non fosse ancora abbastanza, è possibile scegliere versioni singole, semplici ed efficaci, in grado di dare il giusto rilievo alla straordinaria versatilità di questa gamma. Infine, in termini estetici, la possibilità di scelta tra colorazioni bianca, nera, rame e alluminio lucido offre agli architetti ed ai clienti l’opportunità di combinare perfettamente la tecnica al design dell’ambiente.

SUPERSYSTEM integral soddisfa tutti i requisiti in termini di prestazioni, illuminotecnica e controllo. Con una resa fino a 3000 lumen, questa gamma rappresenta un’alternativa reale alle applicazioni dominate ad oggi dai soli downlight tradizionali: questa gamma rappresenta una scelta di stile, un’alternativa con una efficienza luminosa fino a 75 lumen per Watt.

La temperatura di colore di 2700 K, 3000 K e 4000 K soddisfa diverse esigenze e l’eccellente resa cromatica Ra>90 è uno standard di serie. Comfort visivo fornito di serie. Un buon comfort visivo si traduce anche in una buona gestione della luce, motivo per cui versioni con moduli DALI e basicDIM wireless via Bluetooth garantiscono una maggiore flessibilità e un’illuminazione personalizzata che stimola i sensi, crea esperienze e protegge gli oggetti delicati.

Sofisticato, lineare, intramontabile, SUPERSYSTEM è un sistema che sa essere lo strumento perfetto per tutte le sfumature dell’illuminazione architettonica. Interdisciplinare, per ambienti e oggetti. Dalle superfici uniformi agli accenti più vivaci. In orizzontale e in verticale. Sempre compatto, elegante, flessibile al massimo.

Per il lighting designer una libertà assoluta, una esperienza da provare. Non importa quali siano le funzioni dell’architettura o il contesto.

Fatti e cifre – collezione SUPERSYSTEM INTEGRAL

**( nota)

HARALD GRÜNDL,  MARTIN BERGMANN E GERNOT BOHMANN si sono incontrati durante gli studi presso l’Università di Arti Applicate di Vienna. Nel 1995, hanno creato lo studio EOOS . Il trio è uno dei pionieri del design contemporaneo in Austria ed è uno dei gruppi internazionali più prestigiosi del design internazionale.

Non c’è praticamente nulla che EOOS non abbia ancora progettato. Il loro lavoro comprende mobili, interni, concetti di negozio, illuminazione, l’industria della moda e dell’arredamento con marchi quali ADIDAS , ALESSI , ARMANI , CARL HANSEN , DURAVIT , MATTEOGRASSI , POLTRONA FRAU , WALTER KNOLL , ZUMTOBEL e molti altri. Progettano analiticamente, riferendosi a rituali quotidiani o arcaici, attraverso  immagini intuitive e storie mitologiche.

Il loro lavoro si concentra anche su DOMANDE GLOBALI per le quali si stanno  cercando risposte. Il loro obiettivo è generare nuovo pensiero con il design.

“Consideriamo il design una disciplina poetica che si muove tra l’arcaico e l’alta tecnologia”, affermano i designer.

Lo hanno espresso in un’intervista al quotidiano tedesco  DIE PRESSE  nel 2012 quando hanno presentato, nell’ambito della loro mostra “Tools for the Design Revolution” al design forum di Vienna il BOX DOCCIA OPEN SPACE realizzato per il produttore Duravit.

Un esempio particolare di questo modo avanzato di progettaziione, è la riprogettazione di una toilette completamente autonoma, compatta e mobile chiamata BLUE DIVERSION TOILET ( The Toilet  Revolution), che la Bill & Melinda  Gates ha supportato e che  attualmente è presentata alla Triennale di Milano ( fino a settembre 2019) nella Mostra BROKEN NATURE.

Si tratta di una  toilette  in grado di separare l’acqua, l’urina e le feci:è  pratica, economica, pulita, sicura e universalmente applicabile.

Ad oggi, EOOS ha 15 brevetti tecnici e ha ricevuto più di 130 premi internazionali, tra cui il prestigioso premio di design italiano COMPASSO D’ORO , il Best of the Best RED DOT AWARD , il GERMAN DESIGN AWARD e il Gold IF AWARD . Nel 2015 – dopo 20 anni di creatività – il MAK – MUSEO AUSTRIACO DELLE ARTI APPLICATE di Vienna – ha mostrato il lavoro di EOOS con la prima grande mostra personale.

IMMAGINI: FORNITE DA ZUMTOBEL

CHIUDI
CLOSE